Le riunioni di lavoro sono noiose e dannose

recenti_studi_riunioni

Uno studio scientifico datato 2005 ha analizzato la dinamica di alcuni gruppi di lavoratori e ha permesso di scoprire qualcosa che molti sospettavano: le riunioni di lavoro sono noiose. Di più: sono anche deleterie.

Gli studiosi hanno analizzato le reazioni di 37 lavoratori del mondo universitario impegnati in meeting, e hanno scoperto che, al termine delle riunioni, non solo risultavano stressati, si comportavano in modo più ostile e scontroso, ma che gli effetti sulla loro produttività non erano per nulla positivi: demotivati, i professionisti erano meno incentivati a fare bene il loro lavoro.

Il fatto che le riunioni fossero inutili l’aveva già capito John Kenneth Galbraith, che disse: “Le riunioni sono indispensabili quando non si ha voglia di fare nulla”.

Gianluigi Bonanomi

Classe 1975, giornalista professionista, saggista, docente e consulente aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *