I bassisti sono più importanti di quanto si pensi

recenti_studi_bassisti

Tranne in rari casi (Steve Harris degli Iron Maiden, Flea dei Red Hot Chili Peppers – nella foto – e pochi altri) i bassisti non se li fila nessuno. Ora la scienza è venuta in loro soccorso, decretando il fatto che siano il cuore delle band.
Per diverse ragioni, anche neurologiche: la nostra percezione del ritmo è più precisa quando ascoltiamo le note basse. Lo hanno scoperto degli scienziati della Master University in Hamilton (Canada), che evidentemente non ascoltavano i Doors (notoriamente band senza bassista).