Febbre gialla: inutile provare ad autocontagiarsi

recenti_studi_stubbinsffirth

Nell’800 il dottor Stubbins Ffirth decise di dimostrare che la febbre gialla non era contagiosa. Allora fece di tutto per provarlo: si mise a bere il vomito degli ammalati e, non pago (o non sazio…) lo sfrego su delle ferite aperte. Alla fine non si ammalò. Aveva ragione? No, semplicemete la febbre gialla si trasmette tramite puntura di zanzara.

Gianluigi Bonanomi

Classe 1975, giornalista professionista, saggista, docente e consulente aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *