Il colore più brutto del mondo

recenti_studi_pantone

Nessun colore può essere scelto a caso. La Coca Cola è rossa perché il rosso è sì il colore del pericolo e del sangue, ma anche dell’eccitazione. Il blu è il colore della fiducia (Facebook e gli altri social devono essere blu…), il verde della tranquillità (natura), l’arancione dell’amicizia (Fanta) e così via. La psicologia dei colori è una scienza ormai matura, e recenti studi scientifici sono arrivati anche a stabilire qual è il peggior colore del mondo e perché.

Un team di ricercatori australiano doveva trovare il colore che messo sui pacchetti di sigarette ne disincentivasse l’acquisto e ha stabilito, dopo uno studio che coinvolto oltre 1.000 persone, che il peggior colore del mondo è il Pantone 448 C (couchè opaco). I volontari hanno associato questo colore marroncino ai concetti di “sporco” e “morte”.

Non chiedetemi perché ma a me quel colore ricorda Equitalia.

Gianluigi Bonanomi

Classe 1975, giornalista professionista, saggista, docente e consulente aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *