Fenomenologia dei morsi umani

recenti_studi_morsi

Durante i mondiali di calcio brasiliani Suarez morse Chiellini. Pensate sia un fatto insolito? Uno studio del 2007 del National Institutes of Health evidenziò che i morsi umani sono più frequenti di quel che si pensi: sono il terzo tipo di morsi di mammiferi che più si cura al pronto soccorso, dopo quelli animali (prima i cani poi i gatti). A conti fatti gli umani morsi da altri umani sono tra il 5% e il 20% dei casi di emergenza.

Perché diamine la gente va in giro a mordere gli altri? Sempre secondo lo stesso studio nel 90% dei casi, l’attaccante (inteso come colui che attacca, non Suarez) è sbronzo. Ma il vero motivo, secondo gli psicologi, è che il morso è una reazione primitiva, istintiva. E in alcuni casi chi morde vuole lasciare il segno, marchiare la vittima. Va detto poi che, per alcuni, è eccitante sessualmente: questa strana perversione si chiama odaxelagnia.